Nasco a Fermo nel 1977, dove attualmente vivo.

Sono un attore, un fantasista, un clown.

Nel 2003 frequento la Scuola Internazionale di Teatro “Circo a Vapore” di Roma, e poi numerosi stages e workshop tra cui: Jango Edwards, Yves Lebreton, Bustric, Leo Bassi, per una formazione a 360░. In seguito allargo il mio raggio d’azione all’improvvisazione teatrale, costituendo nel 2004 la Compagnia Teatrale IMPROVVIVO, attiva anche sui fronti della prosa, della comicitÓ, del cabaret, e della formazione per attori .

L'esperienza con Improvvivo rafforza il mio innato desiderio di far sorridere la gente, anche grazie alla partnership con enti impegnati nel volontariato, tra i quali UNICEF, EMERGENCY, AISM, ComunitÓ di Capodarco e Tutti i Giorni Onlus, con la quale nel 2006  avvio il progetto “Costruiamo un Sorriso” a Buenos Aires, in Argentina, per inaugurare un centro di accoglienza per bambini poveri.

In seguito partecipo ai pi¨ importanti Festival di teatro di strada in Italia e all’estero (Argentina, Korea del Sud, Marocco, Germania, Spagna, Romania) dove interpreto il personaggio “Dolly Bomba” nello spettacolo “BRAINSTORMING, Teste nella Tempesta” per la regia di Francesco Niccolini.

Collaboro con la Compagnia “Eventi Culturali”, vincendo numerosi riconoscimenti con lo spettacolo “LO SCAVO, viaggio al centro del teatro” e “L’albero”.

Partecipo a trasmissioni comiche (ZONA CABARET, COMICI SOTTO UN PONTE) e debutto come regista nello spettacolo “Il Bagaglione della Marca di Fermo” nel 2009 e nello spettacolo “SENZA INDIRIZZO” con l’artista Gaby Corbo, l'anno successivo, vincendo il premio nazionale Cantieri di Strada.

Dal 2011 porto in scena in tutta Italia il mio OneManShow comico, “Complesso di Edipo in Tour!, Puro provincialotto extra vergine!, per la regia di Domenico Lannutti, con il quale vinco il primo premio al Festival della ComicitÓ di Eboli “CabarEboli 2011”.

Nel 2012 partecipo come ospite alla trasmissione Radiofonica OttoVolante per radio Rai 2 e debutto al cinema con il Video Live Show “MARCHE TUBE, Conoscere le Marche senza capirci un Tube!”.